Home

Biografia

I Trilli sono un duo musicale genovese nato nel 1973, scioltosi nel 1997 e riformatosi nel 2009. I componenti pippo-trillierano Giuseppe Deliperi, detto “Pucci” (Genova, 1942 – Genova, 1997), e Giuseppe Zullo, detto “Pippo” (Genova, 20 novembre 1948 – Genova, 23 maggio 2007). Il loro repertorio spaziava dalle canzoni classiche in dialetto ligure alle
composizioni di spirito umoristico. Il gruppo partecipò al Festival di Sanremo 1984 con Pomeriggio a Marrakech, canzone in italiano composta dal duo che non raggiunse la serata finale. Ma non è stato l’unico brano in lingua di Pippo e Pucci: già nel 1982 avevano inciso un album interamente in italiano che alternava cover di famose canzoni degli anni ’30, ’50 e ’60 ad alcuni inediti. Altri brani originali in lingua furono Per andare via (pubblicato negli anni settanta) e il singolo Canzone in mi+ (negli ottanta). Deliperi è scomparso prematuramente nel 1997, provocando di conseguenza lo scioglimento del duo, mentre Zullo è mancato nel 2007.

Vladimiro Zullo in arte Vladi, figlio di Pippo, fin vladi-570x570
dai suoi primi anni, vive a contatto con la musica e gli amici di famiglia che gravitano nel mondo artistico. Già da piccolissimo, inizia a cantare le sigle dei cartoni animati preferiti in braccio a papà con grande disinvoltura di fronte ai clienti del loro locale “Il Patio” di Ge/Nervi. Da adolescente si avvicina al mondo dei cantautori avendo anche la fortuna di frequentare con il padre casa De Andrè, in Sardegna. Il 4 ottobre del 2008, dopo la scomparsa di Pippo, Vladi si esibisce presso l’allora Vaillant Palace di Genova con il gruppo del padre e organizza un concerto tributo in suo ricordo con la partecipazione di Don Andrea Gallo e di molti artisti della scuola genovese fra i quali: Beppe Grillo, Gino Paoli, Michele, Enrico Bianchi, Vittorio De Scalzi, Piero Parodi, Megumi Akanuma, Alberto Marafioti F40, Il Gabibbo, Piero Campodonico, la squadra di canto popolare di Trallalero, Gino Villa, Gianni Belfiore.

Dal 2009 fino al 2012 Vladi, con l’amico e collaboratore artistico Francesco Zino, tre ballerine e cinque musicisti
vladi-zinofra i quali spicca il Maestro Sergio Bavastro dal ’72 con i Trilli, porta in giro per la Liguria diversi concerti dedicati alla storia dei Trilli. Nel giugno del 2009 due importanti manifestazioni li vedono ospiti protagonisti: la festa del Genoa in Piazza della Vittoria per l’ingresso in Europa, manifestazione che riunì circa 30 mila persone  e la notte Bianca Genovese sul palco riservato alla comunità di San Benedetto di Don Andrea Gallo. In questa occasione, nella quale si festeggiavano i 40 anni della Comunità di Don Gallo, i Trilli dividono il palco con Niccolò Fabi, Tonino Carotone, Teresa De Sio e Roy Paci.

A  Savignone, dove Pippo riposa, Vladi e il Comune valligiano organizzano dal 2008 il premio alla carriera “Pippo Dei Trilli”. Tale riconoscimento è assegnato nella prima edizione allo stesso gruppo dei Trilli, poi di volta in volta a Piero Parodi, Massimo Morini dei Buio Pesto, Franco Fasano (autore di Leali, Mina, Oxa, Drupi, Fiordaliso, Arigliano, Califano e molti altri) al cabarettista Robi Carletta. Nell’anno 2013 il premio viene riconosciuto a Sandro Giacobbe e a Max Campioni per l’impegno nel sociale per i brani:  “Ora che” pro alluvionati 2011 e per il brano “Puttana Miseria” pro comunità di San Benedetto di cui fu protagonista nel video per l’ultima volta anche il compianto Don Andrea Gallo. Nel 2014 il premio Pippo dei Trilli viene assegnato ad Aldo De Scalzi fresco di diverse onoreficenze e premi per la colonna sonora del film “song e Napule’ “. Nella stessa sera vengono premiati anche Matteo Merli in ricordo del papà “Bunni” storico autore di alcun grandi successi dei Trilli e Mauro Culotta per la lunga carriera e le eccellenti collaborazioni artistiche come quella con la grande Mina. Nel 2015 ricevono il premio il cantautore Max Manfredi e il cantante e autore di Tiziano Ferro Emanuele Dabbono. L’ultima edizione ha visto premiata la compianta cantautrice Roberta Alloisio, il giovane e talentuoso cantante Nicolò Pagliettini e lo storico gruppo dei Delirium.

Per diverso tempo  Vladi e Francesco Zino hanno condotto il programma televisivo “A cena con I Trilli” inizialmente per conto di Balla Italia (Telenord) e per un anno e mezzo circa per conto di Teleliguria. Televisivamente sono di questo periodo anche alcune apparizioni canore in Lombardia su Antenna tre e Telelombardia; svariati anche i servizi su Rai tre Regione più uno speciale; diverse anche le partecipazioni sulle varie emittenti liguri e piemontesi. Cinque gli spot registrati con Zino come testimonial pubblicitari televisivi per conto di alcune aziende locali. Nel 2012 si chiude la collaborazione artistica con Zino.

Il progetto Trilli viene rinnovato con l’apporto di nuovi musicisti del panorama genovese fra i quali spicca Fabio trilli-in-famiggia
Milanese
, cantante, musicista e compositore, alle percussioni Tony Meneses “il Cubano”, alla batteria Enrico Fiorito con una lunga esperienza musicale e collaborazioni eccellenti. Completano la formazione Massimiliano Mosca al basso, il giovanissimo Julio Fortunato alla tastiera e fisarmonica. In seguito sostituito dal tastierista Alberto Marafioti già collaboratore dei “vecchi” Trilli in diverse tournée inclusa quella nazionale di Sanremo ’84. In quel periodo Vladi conduce inizialmente con Fabio e poi da solo, per conto di Telegenova, il programma musicale “in famiggia” titolo anche dell’ultimo lavoro discografico datato 2013 prodotto dai “nuovi ”Trilli. In queste ultime due stagioni il gruppo si è esibito in concerto in moltissime piazze della Liguria e non solo, collaborando occasionalmente a serate congiunte con diversi artisti fra i quali, la Angela dei Ricchi e Poveri, Giacobbe, Lastrico, Balbontin e Ceccon.

L’8 ottobre 2014, in occasione di Ottobre De Andrè, Vladi viene chiamato sul palco a cantare Creuza De Ma con Cristiano De Andrè, Danila Satragno, Roberta Alloisio e Aldo Ascolese.

Nella primavera del 2014, Vladi e Milanese vengono invitati a cantare ad Albenga durante l’importante premio “Fionda di Legno” consegnato per questo anno a Don Mazzi dai “Fieui dei caruggi”  Dopo alcuni mesi da quella esibizione i Trilli vengono premiati dai “fieui dei caruggi” con la piastrella artistica a loro dedicata che viene successivamente affissa all’esterno della loro storica cantina celebrativa insieme ad altre di importanti personaggi del panorama artistico nazionale

A fine estate dopo aver raccolto consensi e successi in svariate manifestazioni, la band di Vladi si rinnova con l’arrivo di nuovi musicisti. Del vecchio gruppo rimane solo il tastierista Alberto Marafioti e il percussionista cubano Tony Meneses al quale si aggiungono Fabio Bavastro al basso, Fabrizio Salvini alla batteria, Davide e Alessandro De Muro voci, chitarra e bouzouki.

IMG_5143

Dopo la conduzione delle scorsa stagione del programma musicale “IN FAMIGGIA” su Telegenova, per la stagione 2015/2016 Vladi si appresta ad iniziare una nuova esperienza con il programma “TRILLI DI NOTTE”. La registrazione avverrà ogni Giovedì presso il “Senhor do Bonfim” di Nervi.

Nel 2016, i Trilli nella nuova formazione ormai consolidata partecipano a Rocchetta Tanaro alla manifestazione dedicata a Bruno Lauzi “Ritornerai”. Sul palco, Vladi canta accompagnato dagli storici musicisti di De Andrè (Eliade Bandini alla batteria e Mark Harris al pianoforte), completano il gruppo, la cantante e corista canadese Valerie Currò Khayat, Fabrizio Salvini, Davide e Alessandro De Muro.

copertina digitaleNel luglio 2016 è uscito il primo lavoro dei Trilli nella formazione a sette, O Settebello per l’etichetta Neverland
Records,  presentato alla Feltrinelli di Genova. In estate  i Trilli hanno girato la Liguria e il basso Piemonte con il fortunatissimo  “Settebello Tour” realizzando circa 40 date. Quest’inverno, per 12 puntate I Trilli sono stati protagonisti del programma televisivo Trilli Note e Bacilli, per la direzione artistica del comico e autore di Striscia la Notizia Carlo Denei,  in onda sul canale 12  Welcome Liguria di Primocanale. Le registrazioni sono avvenute in parte presso i Bagni Italia e in parte presso i Bagni Catainin di Sturla e hanno visto la partecipazione di moltissimi artisti tra i quali Franco Fasano e Zibba. Il 3 marzo, a conclusione del programma televisivo i Trilli si sono spostati al Teatro Govi per il gran finale: Trilli Note e Bacilli a Teatro, con la partecipazione del Piccolo Coro Lollipop, dei Canterini di Sant’Olcese, di alcuni ballerini, Carlo Denei, Piero Parodi, Massimo Morini, Mike FC e di moltissimi artisti liguri è stato un grande successo che ha visto una straordinaria adesione del pubblico, registrando il tutto esaurito. I Trilli si preparano adesso al nuovo tour estivo che vanta già diverse date in calendario.